BUN Biblioteca Universitaria di Napoli

FAQ - Frequently Asked Questions

Domande

  1. Quali sono gli orari di apertura?
  2. Occorre essere iscritti o rispettare regole particolari?
  3. Quali cataloghi si possono consultare?
  4. I testi della Biblioteca si possono fotocopiare?
  5. Quali testi si possono prendere in prestito?
  6. La Biblioteca possiede, e si possono consultare, libri antichi e di pregio?
  7. La Biblioteca possiede periodici e giornali?
  8. La Biblioteca offre servizi o tiene attività rivolte ad utenze specifiche?
  9. Quali documenti sono stati digitalizzati?
  10. Come conoscere il funzionamento e l'organizzazione della Biblioteca?

Risposte

  1. Quali sono gli orari di apertura? - Dal lunedì al venerdì l'orario di accesso alle sale di lettura e alla consultazione dei cataloghi è molto ampio, di circa 11 ore al giorno, mentre i diversi servizi, come ad esempio il prestito e la visione dei microflilm, osservano orari specifici (si consulti Orari di apertura). La Biblioteca è chiusa di norma il sabato pomeriggio, la domenica, i giorni di Natale e Capodanno, il 15 agosto. Può osservare inoltre periodi di chiusura o di orari ridotti, per i quali viene data tempestiva comunicazione.
  2. Occorre essere iscritti o rispettare regole particolari? - In Biblioteca si può accedere liberamente per la lettura e la consultazione di testi e cataloghi. Il prestito a domicilio o interbibliotecario prevedono invece l'iscrizione, mentre per altri servizi, come la consultazione di opere rare e di pregio, occorre registrarsi. Al riguardo è importante sapere che la Biblioteca è un Istituto del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, e non fa parte di nessuna delle Università napoletane. Quindi le iscrizioni a queste Università non sono valide per usufruire dei suoi servizi. In Biblioteca si deve tenere un comportamento consono ai luoghi di studio e rispettoso delle esigenze degli altri utenti, come indicato in un apposito Regolamento, i cui punti salienti sono affissi nelle sale. Per ristorarsi, all'esterno delle sale di lettura, nel cortile, sono disponibili macchine distributrici di merende e bibite.
  3. Quali cataloghi si possono consultare? - La Biblioteca mette a disposizione 3 cataloghi cartacei a schede: a) per autori e titoli; b) per soggetti; c) dei periodici. Il catalogo online si può consultare a Catalogo in linea della Biblioteca Universitaria di Napoli. Nel catalogo online si trovano tutti i documenti acquisiti dopo il 1990; si sta provvedendo ad inserire progressivamente i documenti acquisiti in precedenza. E' inoltre possibile utilizzare elenchi particolari, come quello dei periodici microfilmati (Periodici consultabili su microfilm).
  4. I testi della Biblioteca si possono fotocopiare? - Le fotocopie sono soggette alle norme che regolano la tutela del diritto d'autore e il copyright, in particolare la L. 633/1941. Sono inoltre escluse dalle fotocopie opere particolari (per formato o contenuti) o che si teme possano essere danneggiate. Sul funzionamento del "servizio fotocopie" (procedure, tariffe, ecc.) consulta la pagina Fotocopie.
  5. Quali testi si possono prendere in prestito? - I lettori possono usufruire di due tipi di prestito: a) prestito locale; b) prestito interbibliotecario. Il prestito locale consente di portare a casa, per un periodo di tempo determinato, i libri della Biblioteca. Col prestito interbibliotecario si possono invece richiedere in lettura, tramite la Biblioteca, libri appartenenti ad altre biblioteche, italiane e straniere. Il prestito locale è gratuito, quello interbibliotecario prevede dei costi. Entrambi i tipi di prestito sono soggetti a una serie di norme e condizioni (in relazione al numero di libri, alla durata del prestito, ecc.), per le quali si vedano le pagine Prestito locale e Prestito interbibliotecario.
  6. La Biblioteca possiede, e si possono consultare, libri antichi e di pregio? - La Biblioteca è una delle più antiche d'Italia e possiede un ricco patrimonio di libri antichi e di pregio, che va dal XV al XIX secolo. Il materiale più pregiato, conservato in reparti protetti, è consultabile in sala rari in orari prestabiliti. Le richieste vanno effettuate su appositi moduli, previa presentazione di un documento d'identità. Il materiale raro non va in prestito e non può essere fotocopiato; è possibile, tuttavia, richiedere la fotoriproduzione.
  7. La Biblioteca possiede periodici e giornali? - La Biblioteca ha in corso di acquisizione un cospicuo numero di periodici, che coprono un eterogeneo campo di discipline, sia scientifiche che umanistiche. Molto consistente anche il numero di periodici storici, ormai non più editi o non più acquistati. Di straordinario rilievo la raccolta di giornali dell'Ottocento. Circa le procedure cui attenersi, gli orari e le modalità di consultazione si veda la pagina Periodici.
  8. La Biblioteca offre servizi o tiene attività rivolte ad utenze specifiche? - La Biblioteca ha predisposto diversi progetti e servizi soprattutto a favore di due categorie di utenze: a) gli utenti con disabilità (in specie sensoriali: non e ipovedenti, ecc.); b) gli alunni delle scuole secondarie superiori. Le opportunità di prestito di audiolibri, le convenzioni in atto e le iniziative indirizzate ai primi sono descritte in Lettura e informazione agevolata. In collaborazione con le scuole secondarie del territorio vengono curati progetti miranti a promuovere tra i giovani la conoscenza della Biblioteca. Nell'ambito di tali progetti gli allievi hannoanche realizzare prodotti multimediali confluiti  nella biblioteca multimediale degli utenti.
  9. Quali documenti sono stati digitalizzati? - Da alcuni anni la Biblioteca sta provvedendo a trasferire in formato digitale documenti significativi delle proprie collezioni: incunaboli, cinquecentine e altri testi antichi, rari e di grande valore artistico; stampe e legature pregiate; periodici dell'Ottocento testimonianza dei fermenti culturali, politici e sociali del loro tempo; libretti popolari e fogli volanti, sempre del 19° secolo. I documenti digitali sono integralmente consultabili in Biblioteca, a risoluzione di alta qualità. A partire dalla pagina Biblioteca digitale si trovano pubblicati, a bassa risoluzione sul sito web, documenti esemplificativi delle nostre raccolte. La versione digitale di alcuni giornali dell'Ottocento particolarmente significativi è reperibile su InternetCulturale.
  10. Come conoscere il funzionamento e l'organizzazione della Biblioteca? Il documento in cui vengono illustrati in modo complessivo ed esauriente il funzionamento e l'organizzazione dei servizi, oltre alle norme che regolano i rapporti col pubblico, è la Carta della qualità dei servizi, disponibile anche su questo sito web. Quando la Carta è in corso di aggiornamento, viene dato opportuno avviso al pubblico.