Biblioteca Universitaria di Napoli

Doni

Orario:

  • lunedì, giovedì, venerdì: ore 9.00-13.30
  • martedì, mercoledì: ore 9.30-17.00

Responsabile: sig.ra Chiara Masiello

Email: bu-na.doni@beniculturali.it


La Biblioteca incrementa il proprio patrimonio anche acquisendo singoli volumi o intere collezioni inviati in dono, a condizione che siano coerenti con la natura e le finalità dell’Istituto; in caso contrario non vengono inclusi nel patrimonio bibliografico né nei cataloghi, senza obbligo di restituzione ai mittenti.

I volumi non accettati potranno essere destinati, a discrezione dell’Ufficio Doni, ad altre raccolte di biblioteche pubbliche tramite progetti di scambio oppure ceduti in omaggio agli utenti della Biblioteca attraverso iniziative di give-away e booking crossing.

Si consiglia pertanto di prendere contatto preventivamente con l’Ufficio Doni via e-mail per valutare se il materiale che si vuole offrire potrà essere accettato.

In caso di riscontro positivo, si potrà inviare il materiale per posta, a proprie spese, all'Ufficio Doni (Biblioteca Universitaria di Napoli – Via Giovanni Paladino, 39 – 80138 Napoli) oppure consegnarlo a mano (lunedì-venerdì 8.30-17.30).

Le lettere di ringraziamento per la donazione dei volumi saranno inviate solo ed esclusivamente via email; pertanto il donatore che desidera ricevere tale comunicazione dalla Biblioteca Universitaria dovrà necessariamente indicare il proprio indirizzo email. Non saranno inviate comunicazioni a mezzo cartaceo.


Di norma, NON si accettano:

  • pubblicazioni già possedute;
  • monografie o estratti di esclusivo interesse locale, fatta eccezione per l’area napoletana e campana;
  • testi scolastici;
  • documenti in fotocopia;
  • volumi, cd-rom e dvd prodotti in proprio.

Le unità bibliografiche accolte in dono e acquisite dalla Biblioteca diventano patrimonio indisponibile dello Stato e non potranno in nessun caso essere reclamate dal donatore.

Tempi e modalità di trattamento catalografico, sia dei singoli volumi che di fondi bibliografici, verranno stabiliti in base alle esigenze e all'organizzazione dei servizi della Biblioteca.

Nel caso di fondi con particolari caratteristiche o di particolare pregio potranno essere stipulati col donatore speciali accordi di conservazione e accesso.